Salvatore Tripodi

The Role of Mobile Health Technologies in Allergy Care: an EAACI Position Paper

  • Salvatore Tripodi
  • 29/08/2019

Con molta soddisfazione di seguito riporto sia la traduzione dell’abstract, sia il link all’articolo completo, pubblicato su Allergy e con accesso libero dalla pagina facebook EAACI (la Società Europea di Allergologia ed Immunologia Clinica) della position paper sulle tecnologie e-Mobile (smartphone e app) per la salute pubblica di cui sono anche coautore ed in cui si cita abbondantemente l’app Allergymonitor da noi creata.

Mobile Health (mHealth) utilizza dispositivi di comunicazione mobile come smartphone e tablet per supportare e migliorare i servizi relativi alla salute, il flusso di dati e le informazioni, l’autogestione dei pazienti, la sorveglianza e la gestione delle malattie dal momento della prima diagnosi fino a un trattamento ottimizzato. L’Accademia europea di allergia e immunologia clinica ha creato una task force per valutare lo stato dell’arte e il potenziale futuro della mHealth in allergologia. La task force ha approvato l’iniziativa OMS “Be He @ lthy, Be Mobile” e ha discusso di qualità, usabilità, efficienza, vantaggi, limitazioni e rischi delle soluzioni mobili per le malattie allergiche. I risultati sono riassunti in questo documento di sintesi, analizzando anche il contesto normativo in relazione al “Regolamento generale sulla protezione dei dati” e alle direttive mediche della Comunità europea. La task force ha valutato la progettazione, il coinvolgimento degli utenti, i contenuti, il potenziale di indurre cambiamenti comportamentali, la credibilità / responsabilità e le politiche sulla privacy dei prodotti mHealth. Vengono discusse le prospettive degli operatori sanitari e dei pazienti allergici, sottolineando la necessità di un’indagine approfondita per una progettazione efficace delle tecnologie mHealth come strumenti ausiliari per migliorare la qualità delle cure. Nel contesto della medicina di precisione, questi potrebbero facilitare il cambio di prospettiva dall’assistenza centrata sul medico al paziente. Il potenziale attuale e futuro di mHealth viene quindi esaminato per specifiche aree di allergologia, tra cui rinite allergica, aerobiologia, immunoterapia allergenica, asma, malattie dermatologiche, allergie alimentari, anafilassi, veleno di insetti e allergia ai farmaci. L’impatto delle tecnologie mobili e dei set di big data associati è delineato. Sono elencati fatti, raccomandazioni e un piano d’azione per future iniziative mHealth all’interno di EAACI.”

Mettici un like:
error0

375total visits,2visits today

Contatori

  • 26544Totale letture:
  • 8Letture odierne:
  • 1407Letture scorso mese:
  • 18765Totale visitatori:
  • 4Oggi:
  • 1243Visitatori per mese:
  • 0Utenti attualmente in linea:
  • 17/05/2018Il contatore parte dal 17/05/2018:

Categorie

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere costantemente informato

Archivi